ULTIME NOTIZIE

Hanno obbligato tutti a pagare il Canone Rai, ma guardate quello che ha combinato il Tg1

2k
Condivisioni Totali

I tele-miracoli della Rai – Le telecamere del Tg1 riprendono la festa dell’Immacolata a Piazza di Spagna ma riescono nel capolavoro di far “SPARIRE” Virginia Raggi (attuale sindaco di Roma), piazzata alle spalle del Papa – I primi piani su Bergoglio, le inquadrature dall’alto o sulla folla servono a cancellare la sindaca – Il centro TV Vaticano, invece, non ha mai nascosto la grillina.

L’8 di dicembre 2016 come tutti gli anni per la festa della Immacolata il Papa è andato in piazza di Spagna davanti alla colonnina con la statua della Madonna. L’evento è stato trasmesso in diretta e le immagini sono state girate come sempre dalle telecamere del Centro televisivo vaticano. Ma hanno fatto riprese proprie anche le telecamere della Rai sotto l’egida del Tg1.

Guardando le une e le altre immagini è sembrato ai più di assistere a due eventi diversi. In entrambe si inquadrava ovviamente papa Francesco. Ma quel che era intorno era ben differente. Perché la Rai, che è una azienda dove la politica irrompe anche durante un evento religioso, aveva un problema: dietro Papa Francesco c’era per la prima volta il sindaco di Roma, Virginia Raggi.

E anche se era lì come tutti i sindaci di Roma l’8 dicembre nella sua veste istituzionale, anche se la campagna referendaria è finita e non c’è più un problema di par condicio, la Raggi resta pur sempre grillina, e per la Rai questo deve essere un problema. Risolto così: facendola sparire in ogni modo possibile, o riprendendola in gruppo solo dall’alto in modo che non fosse riconoscibile. Vedere per credere gli stessi passaggi del Papa e le differenze fra la Rai e la tv vaticana, che proprio non si è fatta problemi.

Perfino quando il Papa ha salutato a dire il vero anche con qualche calore la Raggi (tutti i media avevano raccontato di un certo freddo fra i due, e non sembra così), la tv vaticana ha ripreso l’incontro senza imbarazzi. La Rai ha limitato i danni aprendo solo pochi secondi una finestrella su quelle immagini. Anche in queste piccole e meschine cose la tv italiana si mostra senza vergogna quel che è: l’ancella o forse ancora di più la schiava dei partiti al comando in quel momento… (Fonte: www.dagospia.com)

Ecco il video del Tg1:

Siccome paghiamo tutti, obbligatoriamente, il Canone Rai, e la gente ancora non sa che non è un vero e proprio servizio informatico democratico, diffondete questo video su ogni profilo facebook, è ora di dire basta! Il servizio informatico devono farlo a misura di tutti e non a misura di uno solo! Se sei d’accordo con noi, condividi…

2k
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti