ULTIME NOTIZIE

I suoi effetti possono essere molto pericolosi, ma tanta gente non lo sa e la beve ogni giorno

322
Condivisioni Totali

Anche a voi piace l’idea di consumare una bevanda gustosa senza ingerire troppe calorie?

Forse dovreste però pensarci su due volte: la Coca-Cola Light contiene aspartame, un dolcificante che non ha praticamente calorie ma è quasi 200 volte più dolce dello zucchero. Si trova nelle bibite analcoliche ma è anche usato in altri cibi “dietetici”. Fa al caso di chi vuole contenere l’assunzione di calorie ma non riesce a rinunciare ai dolci. Tra l’altro non è un segreto che l’aspartame non sia necessariamente più salutare dello zucchero. Ma quest’ultimo studio farà crollare anche i più caparbi e li porterà a riconsiderare le proprie abitudini alimentari.

I ricercatori dell’Università dell’Iowa (Stati Uniti) hanno lanciato l’allarme, dal momento che hanno rilevato che l’aspartame è molto più pericoloso per la nostra salute di quanto si pensasse un tempo. In uno studio a lungo termine, condotto nell’arco di dieci anni a cui hanno partecipato circa 60.000 soggetti, gli studiosi hanno valutato gli effetti del dolcificante sul corpo e i risultati sono più che preoccupanti.

Secondo la ricerca effettuata, consumare anche solo due lattine di bevande che contengono aspartame ogni giorno aumenta il rischio di malattie cardiovascolari del 30%. Chi consuma bevande dietetiche corre il rischio di morire  per un attacco di cuore nel 50% dei casi.

E l’aspartame ha anche altre conseguenze negative: aumenta il rischio di depressione, il che a sua volta aumenta il rischio di malattie cardiovascolari: chi soffre di depressione, infatti, assume comportamenti che possono danneggiare il cuore (come per esempio l’abuso di alcolici, sigarette o una vita sedentaria).

E, se questo già non bastasse, l’aspartame può causare altri danni fisici e psicologici. Di seguito una lista di condizioni di salute associate al consumo di aspartame:

  • Iperattività
  • Ansia
  • Alzheimer
  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Mutamenti nella personalità
  • Aggresività
  • Lupus
  • SLA
  • Fibromialgia
  • Dolori addominali

Nonostante tutte queste evidenze, tuttavia, ci sono ancora alcune ricerche che non confermano la tesi dell’Università dell’Iowa. Per esempio, l’EFSA (ossia l’European Food Safety Authority) svolge regolari controlli sull’aspartame e, fino al 2013, non ha rilevato alcun effetto negativo sul corpo umano.

Pare proprio che bisogni decidere se inserire nella propria dieta l’aspartame, come scelta personale. E chissà che a breve non arrivi uno studio definitivo sull’argomento…

Fate girare, informate parenti e amici…

322
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti