ULTIME NOTIZIE

Voglie sulla pelle: il significato è inquietante!

34
Condivisioni Totali

Voglie sulla pelle: testimonianza di morte violenta nella vita precedente.

Secondo gli studi del dottor Jim Tucker le voglie, che ogni persona ha sulla propria pelle, indicano il modo in cui in una vita precedente si è morti.

Le voglie sono una cicatrice di una morte precedente?

Il dottor Jim Tucker che fa parte dell’Università della Virginia, ha scoperto una cosa molto interessante. Secondo i suoi studi tra le voglie presenti sulla pelle delle persone e la morte in un’altra vita ci potrebbe essere effettivamente una corrispondenza. Il dottor Tucker volle seguire le orme del suo predecessore il dottor Ian Stevenson. Esso ha esaminato, all’epoca, circa duecentodieci casi di bambini appena nati che avevano queste macchie. Il risultato fu che questi bambini hanno raccontato dei particolari sulla loro morte in una realtà precedente oppure il motivo per cui fossero legati ad oggetti. Per il quarantatre percento delle circostanze analizzate, le ferite mortali e le macchie si trovavano molto vicine al punto in cui la persona aveva subito il colpo prima di morire. Inoltre molte culture credono nella reincarnazione e quando una persona viene a mancare. I parenti applicano un pò di fuliggine su una parte del corpo sperando poi di ritrovarla su bambini che nasceranno.

In Thailandia, un’anziana signora, lasciò detto alla figlia che quando sarebbe morta avrebbe voluto rinascere. Un giorno essa venne a mancare e la ragazza esaudì il suo desiderio. Tramite un impasto bianco essa gli disegnò dietro al collo una linea. Quando essa ebbe un bambino, si accorse che aveva lo stesso segno disegnato alla mamma. Per la ragazza era solo una coincidenza, che però prese fondamento quando il suo bambino crebbe. In una giornata normale, infatti il bambino pretese di avere gli oggetti che sono stati della nonna ed esso non poteva saperlo.

Episodi successi in India

Alcuni episodi si verificarono in India. Il primo fu di un bambino che riportò il motivo per cui aveva le voglie sulle dita. Esso riferì che in un’altra vita aveva avuto l’amputazione delle dita della mano a causa di una macchina tritaforaggi. Nella stessa nazione Maha Ram, un bambino indiano, raccontò al dottor Stevenson particolari dettagliati di come era stato ucciso.

Esso, infatti raccontò di aver ricevuto un colpo, da distanza ravvicinata, da un fucileda caccia. Attraverso questi indizi il dottore riuscì a trovare il referto dell’autopsia di un uomo che era morto nello stesso modo che il bambino aveva descritto nei minimi particolari.

Episodio successo in Turchia

In Turchia un ragazzino che aveva un orecchio deformato, ha ricordato che prima di morire gli era stato sparato un colpo di pistola vicino a quella parte della testa e che alla fine lo avevano ucciso definitivamente da vicino.

Aneddoti scritti da persone su internet

Oggi molte persone credono nella reincarnazione, infatti molte ragazze hanno lasciato la loro testimonianza. Una di queste è quella di Karen Kubicko. La quale ha postato delle foto di lei al liceo e la sua voglia sul collo e di come la voglia sia sparita. La ragazza ha raccontato di come una notte abbia ricordato, che in un’altra vita, sia stata colpita al collo da un proiettile vagante e di essere morta nel 1927.

34
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti