ULTIME NOTIZIE

IL SEGRETO PER PREVENIRE INFLUENZE E RAFFREDDORI OPPURE RALLENTARLI SE RICORRENTI

155
Condivisioni Totali

Un rimedio naturale molto interessante per raffreddori e influenze.

Secondo l’ipotesi di un medico americano, il dott. Richard Simmons, i virus dell’influenza e del raffreddore entrano nel nostro organismo attraverso il canale uditivo. Sì, attraverso l’orecchio!
La scoperta del dott. Simmons risale al 1928, ma la comunità medica del tempo rifiutò di considerare che i virus potrebbero non passare esclusivamente attraverso il naso o la bocca.
Secondo il dott. Simmons i virus, una volta entrati nell’orecchio interno (labirinto) per contatto, con le dita, oppure perché presenti nell’aria, iniziano il loro processo riproduttivo e si diffondono in tutto l’organismo facendoci ammalare.

Nel 1938 alcuni ricercatori tedeschi ottennero risultati straordinari, mediamente l’80% di remissioni, nel trattamento dell’influenza e del raffreddore utilizzando il perossido d’idrogeno al 3%, nome scientifico della comune acqua ossigenata che utilizziamo per disinfettare le ferite. Queste scoperte sono state ignorate o forse nascoste per 60 anni. Per molto tempo le persone che conoscevano questa tecnica hanno combattuto con successo i virus a patto di iniziare la terapia con l’acqua ossigenata quando il processo riproduttivo del virus è appena all’inizio e quindi non ancora diffuso nell’organismo. È MOLTO IMPORTANTE iniziare il trattamento all’apparire dei primi sintomi.

Una bottiglietta di perossido di idrogeno al 3% si può trovare a modico prezzo in qualsiasi farmacia o supermercato, bastano poche gocce all’interno di ciascun orecchio per ottenere notevoli risultati già dopo poche ore (12-14). L’acqua ossigenata inizia la sua azione eliminando i virus entro 2-3 minuti . È normale sentire una specie di ribollimento, gorgogliamento e in qualche caso bruciore pungente che di solito sparisce entro 5-10 minuti, a quel punto si può asciugare con un fazzolettino e ripetere l’operazione nell’altro orecchio. Per combattere efficacemente l’influenza e il raffreddore è necessario ripetere questa procedura ad intervalli di una o due ore fino a quando non si sente più il ribollimento.
Nel caso di contatto dell’ h2o2 con gli occhi, lavarsi abbondantemente con acqua.

Si può aumentare l’efficacia di questo metodo aggiungendo al perossido alcune gocce di estratto di echinacea . Le proprietà antivirali, antibatteriche e antiinfiammatorie di quest’ erba sono note e questa combinazione ha avuto successo con chi in precedenza non aveva ottenuto benefici dall’uso del solo perossido di idrogeno.
Nonostante questo metodo sia sicuro anche per i bambini, il forte ribollimento e il bruciore potrebbe spaventarli.

Sebbene possa sembrare alquanto strana, questa è soltanto una delle molte applicazioni mediche del perossido di idrogeno. La terapia bio-ossidativa, per trattare patologie di varia gravità utilizza l’ozono (o3) e il perossidio di idrogeno a concentrazioni anche più alte rispetto al 3% descritto in questo articolo.

In Germamia, Canada, Russia e Cuba i medici sono riusciti a trattare con successo molte patologie gravi e croniche (inclusi cancro, HIV e malattie cardiache) con l’uso della terapia bio-ossidativa con l’ozono e il perossido di idrogeno che potrebbe presto divenire il nuovo paradigma di terapia medica naturale, efficace, sicura ed economica.
(www.naturmedica.it)

A cos’altro serve l’acqua ossigenata al 3%?

Puoi usarla in cucina, per eliminare i batteri senza esporti a sostanze chimiche tossiche presenti nei costosi liquidi venduti al supermercato.

E’ anche notevolmente utile per lavare la frutta e i vegetali (usata in una bottiglietta spray, come quella usata per inumidire la biancheria prima di stirarla). Risciacquarli quindi con acqua corrente.

In combinazione con l’aceto bianco, anch’esso usato in uno spray, dei test condotti dal Virginia Polytechnic Institute hanno dimostrato l’eliminazione totale della Salmonella e di E. coli da cucine contaminate con questi batteri. Un risultato del genere è superiore a qualsiasi liquido da cucina o candeggina in commercio.

Per l’igiene orale è anche utile conservare lo spazzolino da denti in un bicchiere pieno di acqua ossigenata.

FONTE

FATE GIRARE, DIFFONDETE…

155
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti