ULTIME NOTIZIE

La pericolosità dell’ aspartame.

190
Condivisioni Totali

L’aspartame è stato messo in commercio nel 1981 in America, ma di preciso sappiamo che cosa sia?

L’aspartame è un noto dolcificante artificiale a basso contenuto di calorie in un primo momento utilizzato solo per i diabetici, ma poi largamente diffuso per bevande come Coca Cola, the, aranciata, gassosa, yogurt,ecc. Esso è costituito da due aminoacidi, la fenilalanina e l’acido aspartico; la casa produttrice afferma che questi due aminoacidi si trovano nei cibi più comuni e vengono metabolizzati come se assunti da carne, formaggio, pesce, verdura e frutta ma non dicono che negli alimenti naturali l’aminoacido è bloccato in una proteina quindi innocuo. Quando immettiamo la fenilalanina nel nostro organismo esso si difende attraverso l’enzima che varia a seconda dell’individuo dando più o meno danno solo perché uno è più difeso è l’altro meno. Comporta mal di testa, vertigini, problemi di equilibrio, alterazione dell’umore, problemi alla vista, crisi, convulsioni, ecc. Dichiarata innocua dagli organismi sanitari internazionali ma dopo tante controversie e studi sui ratti si è arrivati alla conclusione che è cancerogeno; nelle femmine dei ratti si sono riscontrati linfomi e leucemie e tumori alle pelvi renali mentre nei maschi tumori dei nervi cranici.

Quindi quando assumiamo l’aspartame che viene scisso nel nostro organismo non solo dai due aminoacidi ma anche dal metanolo che viene trasferito nel fegato e viene metabolizzato in formaldeide che è cancerogeno, corriamo il rischio dell’aumento dei linfomi e delle leucemie.

190
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti